Con il mio arrivo dalla Casa Provinciale di Roma alla Parrocchia di “Santa Elisabetta Anna Seton” di Livorno, mi è stato chiesto di presentarmi. Lo faccio con molto  piacere sperando di non tediarvi.

Sono nato a Ponte Dell’Olio, in provincia di Piacenza il giorno 8 dicembre 1954. Nel 1975, dopo un buon discernimento fatto insieme ai sacerdoti della mia parrocchia di “San Giacomo” in Ponte Dell’Olio, sono entrato in Seminario al Collegio Alberoni di Piacenza come Seminarista Diocesano. Qui sono rimasto fino al 1981 e in questi anni, a contatto con i padri Vincenziani a cui il seminario è affidato, ho maturato la vocazione alla vita comunitaria secondo il carisma di San Vincenzo de Paoli. Dopo averne parlato al mio vescovo sono entrato nel noviziato interprovinciale nella Comunità di Chieri (TO) il 27 settembre 1981. ( a quei tempi eravamo ancora divisi in tre Province: Torino – Roma – Napoli).

Al termine del noviziato, nel mese di settembre del 1982, nel giro di pochi mesi, essendo già conosciuto dai Padri per gli anni trascorsi in seminario, con uno speciale permesso del Superiore Generale, ho emesso i proponimenti, i voti perpetui, il Diaconato nella bellissima chiesa di San Sisto in Piacenza (da seminarista avevo esercitato qui alcuni anni di apostolato) e il 07 dicembre 1982 a Pontedell’Olio (PC) , Chiesa S. Giacomo Maggiore, sono stato ordinato sacerdote per la Congregazione della missione di San Vincenzo de Paoli dal vescovo della diocesi, Mons. Enrico Manfredini. Dopo l’ordinazione sono stato destinato alla casa della Missione di Macerata per seguire i gruppi giovanili del Volontariato Vincenziano e della Gioventù Mariana. Ci sono rimasto fino al 1999. In questi anni ho seguito anche i Gruppi di Rinascita Cristiana, i corsi di cristianità e i Gruppi adulti del Volontariato Vincenziano. Ho potuto fare anche una bella esperienza nella Parrocchia “Buon Pastore di Macerata” e in alcune missioni popolari.

La permanenza nella Casa della Missione di Macerata mi ha permesso di accogliere anche giovani provenienti dall’Albania, altri con problematiche varie e altri per motivi di studio. Nell’Agosto del 1999 sono stato nominato Visitatore (superiore provinciale) della Provincia Romana della Congregazione della Missione per cui ho lasciato Macerata per stabilirmi a Roma nella casa provinciale

(Collegio Leoniano). In questi anni trascorsi nel Lazio ho potuto interessarmi ancora dei gruppi di Volontariato Vincenziano sia come assistente cittadino di Roma e anche come regionale del Lazio. Al termine del mio mandato come Visitatore mi è stato chiesto di assumere anche l’incarico di assistente Nazionale dei Gruppi di Volontariato Vincenziano e, contemporaneamente anche quello di Economo provinciale. Nel 2007 ho svolto anche il ministero di Direttore delle Figlie della Carità della Provincia Romana e dopo pochi anni anche direttore delle Figlie della Carità della Provincia di Siena. Successivamente, nel 2013 si sono unificate le province delle Figlie della Carità di Roma – Siena – Torino e nel 2016 si è aggiunta anche la Provincia di Napoli. Questo ministero l’ho esercitato fino al 29 novembre 2021. Ai primi di dicembre del 2021 mi è stata chiesta la disponibilità di venire nella Comunità Vincenziana di Livorno e per questo motivo mi trovo ora tra voi. Sono felice di questa scelta che mi permette, oltre a fare vita comunitaria con i miei confratelli Padre Stefano e Padre Francesco, di poter essere “con voi, uno di voi”. Qualche volta mi assenterò per poter assistere ancora i gruppi di Volontariato Vincenziano delle Marche e dell’Umbria e per qualche altro ufficio che la mia Comunità mi richiede ma, la maggior parte del tempo la trascorrerò in questa Parrocchia mettendomi a disposizione per quello che mi verrà richiesto.             Padre Giancarlo Passerini C.M.

 

Dicembre 2022
L M M G V S D
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31

Copyright © 2021 - All rights reserved - By MC

 

We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.